Il Tiramisù

Durante il mio ultimo viaggio a Venezia ho anche visitato la vicina città di Treviso, dove ho scoperto che uno dei miei dolci preferiti, il Tiramisù, era nato proprio lì.

Ora che ho acquisito la conoscenza di questo dolce, non solo assaggiando ma anche preparandolo, posso spiegarvi come viene preparato il Tiramisù e qual è la sua origine.

Come preparare il tiramisù? iniziamo dalle sue origini

Prima di entrare nella spiegazione dettagliata di questa ricetta, vorrei raccontarvi brevemente la storia di questo dolce che ha origini recenti, infatti la sua invenzione può essere datata intorno agli anni ’60 / ’70 del XX secolo.

Fu grazie all’ingegno del pasticciere Roberto Linguanotto e alla sua interpretazione dello “sbatuin”, una sorta di zabaione veneziano, che nacque il Tiramisù. Il suo nome deriva dal modo di dire a Treviso “tirame sù”, che significa “dammi energia” in italiano.

Un’ultima curiosità prima di passare alla ricetta. Per anni la paternità di questo dolce è stata giocata tra due regioni italiane: Veneto e Friuli Venezia Giulia, ma sembra che dal 2017 il primo abbia sicuramente vinto.

Come preparare il tiramisù? la ricetta tradizionale

Dopo il mio viaggio ho cercato la tradizionale ricetta Tiramisù su molti blog e riviste e ora condividerò con voi i frutti di questa ricerca.

Ingredienti

Per preparare un tiramisù a regola d’arte servono dita di spugna, caffè, mascarpone, uova e zucchero. Se non hai tutti questi ingredienti, corri subito a comprarli e inizia a preparare questo fantastico dessert seguendo una semplice procedura!

La crema

Iniziamo con l’ottima crema che è il vero fiore all’occhiello del Tiramisù, per ottenerlo dovrai dividere i tuorli dai bianchi, aggiungere lo zucchero lentamente ai tuorli, montare i bianchi con il mascarpone e infine legarli tutti insieme fino a quando ottenere una crema leggera e gustosa

La preparazione del tiramisù

Quando la crema è pronta, puoi iniziare a preparare i savoiardi immergendoli nel caffè freddo che hai preparato in precedenza. Fai molta attenzione ad aggiungere un po ‘d’acqua al caffè, in modo che sprigioni il suo aroma ma non copra troppo il sapore degli altri ingredienti. Quando hai finito di bagnare i savoiardi puoi iniziare a comporre la torta posizionando il primo strato di savoiardi e poi coprendolo con la crema.

Continua così finchè non hai finito i tuoi ingredienti, poi decora il tutto con una spolverata di caffè amaro: ecco il tuo tiramisù tradizionale pronto per essere gustato!

Se non hai mai provato questa torta e ti stai preparando per una vacanza a Venezia consiglio questo suggestivo tour di Treviso e Valdobbiadene con la partenza da Venezia. Sarà una fantastica opportunità per scoprire l’eccellente Prosecco di queste valli e assaggiare un Tiramisù preparato seguendo tutte le procedure dello chef Linguanotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *